Esce “TEUTOBURGO”, nuova opera di Manfredi: ecco perché il romanzo storico affascina ancora

di Francesco Aliberti

Dodici milioni di copie vendute, tradotto in più di quaranta lingue, è il signore del romanzo storico europeo: in questo nuovo libro racconta la rovinosa sconfitta dell’esercito romano consumatasi nel 9 d.C. ad opera dei Germani, nella foresta tristemente a ridosso del fiume Weser

Valerio Massimo Manfredi, dodici milioni di copie vendute, tradotto in più di quaranta lingue, è il signore del romanzo storico europeo. E’ uscito in libreria il suo nuovo lavoro, “Teutoburgo”, edito da Mondadori: una potente rievocazione, fra rigore storico e fantasia narrativa, della rovinosa sconfitta dell’esercito romano consumatasi nel 9 d.C. ad opera dei Germani, nella foresta tristemente a ridosso del fiume Weser.

Continua a leggere “Esce “TEUTOBURGO”, nuova opera di Manfredi: ecco perché il romanzo storico affascina ancora”

condividi:

It’s only love – Mattia Bragadini

 

Marco è una giovane promessa del basket italiano con il mito di Kobe Bryant; Julia è una splendida teenager di sangue misto, calda come il suo Messico. Los Angeles li ha fatti incontrare, Milano li ha fatti innamorare. Dopo essere persi e ritrovati più volte si preparano a vivere la loro prima notte di passione, ripercorrendo le tappe della loro incredibile storia.

 

Mattia Bragadini nasce a Parma nel 1974 e da sempre coltiva la passione per la lettura e per la musica, esordisce alla tastiera collaborando con l’allora settimanale locale Polis per poi passare prima al quotidiano L’informazione di Parma dove si occupa di band locali emergenti e poi al sito di musica indipendente Vitaminic con cui collabora per un anno. Vive perennemente in auto sulla Via Emilia, tra Parma e Bologna passando per Reggio Emilia e Modena, e il suo vissuto è intriso di un’emilianità che avrebbe fatto felice Guccini. Formatosi al prestigioso corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna, presieduto da Umberto Eco, Mattia ha scritto per diverso tempo soprattutto di critica musicale, che occupa la parte preponderante del suo blog. It’s only love è il suo primo racconto lungo.

condividi:

E poi smisi di morire – Luigi Mattiello

 

Il primo caffè del mattino, preso in una delle caffetterie al centro di Londra, la solitudine di intere giornate simili, uguali, monotone e la frustrante sensazione che la vita sia un susseguirsi di eventi che si ripetono come in un film già visto, un libro già letto, una canzone già sentita. Samuele si è trasferito a Londra, dopo essere fuggito da un Paese dove non esiste futuro: ha smesso di sognare e si è accontentato di ciò che galleggia in superficie.

Continua a leggere “E poi smisi di morire – Luigi Mattiello”

condividi:

L’invito – Piera Carlomagno

 

Mirella ha avuto fortuna. Dopo aver vissuto un’adolescenza di stenti nella squallida periferia di una città che le era estranea, ha sposato Paolo, ingegnere di successo, e si è trovata improvvisamente inserita in un mondo scintillante di ricchezza e benessere: due figli, un marito devoto, viaggi, feste, abiti e gioielli. Bellissima e dotata di un intuito fuori dal comune, ha dentro un’inquietudine a cui non sa dare voce e dipinge di nascosto, cominciando così a percorrere una strada parallela, mentre strani episodi incrinano la perfezione della sua famiglia. Quando, durante un week end di settembre, accompagnerà Paolo a Roma per un congresso, le accadrà qualcosa che non si sarebbe mai aspettata e che cambierà completamente il corso della sua vita e non solo. Il rosso della passione incontrollabile e il nero profondo dell’anima si intrecciano in questo romanzo, in cui allinconsapevolezza e alla superficialità, subentra prima una prepotente voglia di dare forma alle azioni e alle parole, poi la capacità di tessere un gioco sottile e crudele.

 

Piera Carlomagno, giornalista professionista, scrive su Il Mattino di Napoli. Con CentoAutori ha pubblicato i romanzi gialli “Le notti della macumba” (2012), finalista al Premio Tedeschi 2011 e “L’anello debole” (2014) Premio Garfagnana in Giallo sezione ebook IV edizione (2014), Premio Speciale Giuria Proviero Città di Trenta VII edizione (2014), Premio Assoluto Casa Sanremo Writers V edizione (2015), Premio Lomellina in Giallo V edizione (2015). Nel 2013 ha vinto il Terzo Premio Carlo Levi della Fondazione Giorgio Amendola di Torino con il racconto “L’elettore”. Altri racconti sono presenti in antologie. È presidente dell’associazione noir “Porto delle nebbie” che cura la sezione “Largo al giallo” del festival Salerno Letteratura e organizza “Le notti di Barliario”. È laureata in Lingua e letteratura cinese e ha tradotto un’opera teatrale del Premio Nobel Gao Xingjian.

condividi: